airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Usare LinkedIn per il B2B

Usare LinkedIn per il B2B

Photo credit: Roman Pyshchyk / Shutterstock.com

Usare LinkedIn per il B2B è un aspetto molto importante. Ma cosa significa B2B e quali sono i vantaggi concessi da questa pratica? Prima di entrare nel merito della questione è necessario chiarire un aspetto fondamentale: affinché un’attività riscuota successo su LinkedIn sono necessarie 3 cose fondamentali che consistono nella reale volontà di dirigenti e proprietà di dedicare tempo e risorse al social network, nella disponibilità di un budget in grado di sostenere le necessarie attività e nella presenza di un numero sufficiente di risorse umane in grado di prendersi cura delle strategie pubblicitarie da portare avanti. Tale premessa serve a sottolineare il fatto che i benefici non saranno immediatamente tangibili, ma che prima di mostrarsi tali avranno bisogno di essere costruiti poco per volta, con il costante impegno profuso da ogni reparto aziendale.

Le strategie SEO da impiegare su LinkedIn per il B2B

Innanzitutto, sarà opportuno propendere per un profilo aziendale e non per una semplice pagina vetrina, considerato che quest’ultima presenta alcune limitazioni importanti. Fra queste la possibilità di usare 2000 caratteri per la descrizione dell’azienda anziché i 200 offerti dalla pagina vetrina e l’altrettanto preziosa opportunità di poter associare tutti gli account dei dipendenti al profilo aziendale. Detto questo, sarà molto importante per l’azienda che intende usare LinkedIn per il B2B importare le proprie strategie SEO anche sul social network. Il motivo? LinkedIn è completamente aperto alle indicazioni di Google e ciò vale anche per le tecniche SEO oriented. Pertanto, è possibile mettere in evidenza il nome dell’azienda e quello del proprio gruppo di riferimento, in modo da aumentarne la visibilità anche su Google. In questo modo, tutte le aziende consociate faranno pubblicità sia all’azienda stessa che alla holding. In un testo formato da 2000 caratteri, inoltre, sarà molto più semplice distribuire in maniera naturale ed efficace le parole chiave, puntando sempre al gruppo, ai servizi e ai prodotti offerti. Nel lungo periodo le tecniche SEO restano il metodo più importante per fare branding e per aumentare la visibilità di un’azienda.

L’utilità di LinkedIn per il B2B passa anche attraverso le attività di marketing

Un’altra attività che sarà importante aggiungere all’interno delle proprie strategie è quella relativa al marketing. A tal proposito, potrebbe essere molto utile mettere a punto una strategia editoriale comune, valida sia per il blog aziendale che per quelli gestiti dal gruppo. Un profilo aziendale creato per aumentare il proprio bacino di influenza deve assolutamente coinvolgere anche i singoli venditori, che a loro volta dovranno stringere relazioni dirette con i propri clienti, attraverso la realizzazione di profili ad hoc ed alcune azioni esplicitamente finalizzate al coinvolgimento dell’utenza.

L’importanza dei gruppi e dei Digital PR

Un aspetto molto importante all’interno delle attività di branding è la possibilità di creare un gruppo di lavoro su LinkedIn nel quale tutti i dipendenti dell’azienda possano collaborare e coordinare le proprie attività. Questo spazio è fondamentale, perché soltanto qui i membri dell’azienda saranno liberi di condividere idee e nuovi elementi di discussione, utili ad estendere la rete. Le aziende che vogliono usare LinkedIn per il B2B, inoltre, non possono prescindere dai cosiddetti Digital PR. L’attività relazionale sui social ed in particolare su LinkedIn è appannaggio sia dei manager che dei venditori. I dirigenti dell’azienda, in particolare, hanno un compito critico, ovvero scovare ulteriori gruppi cui prendere parte, al fine di promuovere le proprie attività. E questo perché nei gruppi LinkedIn è molto facile intercettare contatti qualificati, a loro volta in grado di influenzare le scelte dei consumatori.

Share