airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Twitter e la lotta alle fake news

Twitter e la lotta alle fake news

Twitter e la lotta alle fake news

Twitter: ecco la guerra alle fake news

Che le notizie false rappresentino un grande problema della modernità non è affatto un segreto, sono sempre di più le persone che diffondono falsità sulla rete. Un particolare ruolo in tutto questo viene ricoperto dai social network che si ritrovano a dover contrastare la diffusione delle notizie false poiché ne sono il veicolo principale.

Tra i molti social che si sono resi disponibili a iniziare una vera e propria guerra contro le fake news spicca Twitter. In effetti, da sempre quest’azienda cerca di fornire ai propri utenti solo ed esclusivamente notizie vere. A questo proposito si era già espresso Jack Dorseyl, il CEO di Twitter, confermando l’arrivo di nuove funzionalità che mirano proprio a contrastare l’enorme diffusione delle fake news. L’obiettivo, ovviamente, è quello di eliminare tutte le possibili falsità da Twitter. Farlo non sarà per niente semplice, soprattutto considerando le proporzioni del problema.

 

Guerra alle fake news: quale sarà la nuova funzione?

 

Stando alle voci di corridoio, la nuova funzionalità di Twitter dovrebbe essere in grado di verificare in tempo reale le informazioni presenti sulla piattaforma. Questo aiuterà le persone interessate a leggere solo delle cose verificate. La cattiva notizia è che tutt’ora si tratta di una funzionalità ancora non testata e anche se il suo arrivo sulla piattaforma sembra ormai imminente, è chiaro che ci potrebbero volere ancora un paio di anni. Secondo Jack Dorsey, solo grazie a questa funzionalità su Twitter si potranno creare delle discussioni informate, quindi basate su fatti reali e non sulle fake news.

Al momento tale funzionalità è già disponibile sui sistemi Android e si basa per lo più sull’attenzione dell’utente: al momento di condivisione di un tweet, si aprirà una schermata che gli chiederà di controllare se il contenuto postato è vero, magari anche approfondendo. Questo perché molte persone diffondono delle fake news in maniera del tutto inconsapevole, creando un circolo vizioso di cattiva informazione e credenze problematiche.

Non si tratta di una funzione inutile, anche se potrebbe sembrarlo; molte persone hanno potuto accorgersi che stavano per condividere delle falsità e hanno potuto evitarlo.

 

I test dell’arma anti-fake news

 

I test svolti da Twitter sono stati ufficialmente confermati dall’azienda stessa.

Bisogna comunque dire che la libertà di espressione non viene in nessun modo intaccata. Una persona, qualora lo volesse, potrebbe comunque condividere l’articolo anche se sapesse che si tratta di una fake news. Questo è servito per rispondere alle crescenti voci che sostenevano come Twitter limitasse la libertà di stampa dei propri utenti, preferendo dar voce ad alcuni pensieri piuttosto che ad altri.

Il test, inoltre, è disponibile per ora solo per gli utenti degli USA. Tuttavia, qualora non ci dovessero essere problemi e questo strumento si mostrasse davvero efficace, potrebbe ben presto fare la propria comparsa anche in altri Paesi.

Eppure, nonostante il successo dello strumento, questa guerra resta poco più di una scommessa che a molti sembra persino troppo ottimistica. Non è detto, difatti, che le persone la smetteranno di postare delle notizie solo per via di un avviso.

Share