airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Social network: cos’è il cyber-flashing

Social network_ cos'è il cyber-flashing

Social network: cos’è il cyber-flashing

Che cos’è il cyber-flashing?

 

Il cyber-flashing è un fenomeno molto conosciuto e consiste nell’inviare, in maniera del tutto anonima, immagini con contenuti espliciti e qualche volta anche offensivi. Tutto questo può avvenire da sconosciuti attraverso l’app AirDrop di iPhone, per tutti gli altri dispositivi questo fenomeno si può verificare attraverso il Bluetooth.
AirDrop è una funzione esclusiva dei prodotti di casa Apple e permette la condivisione di foto e file a persone random che vengono localizzate entro un raggio di distanza ben preciso.

Di solito le immagini che vengono utilizzate più spesso sono quelle che ritraggono donne o uomini nudi, possono essere della persona che li invia o si tratta di immagini prese dal web. In ogni caso possono urtare la sensibilità di chi le riceve e nessuno può considerarsi tagliato fuori da questa pratica, perché possiamo essere tutti delle vittime.

 

Chi può inviare le foto?


Non c’è una regola ben precisa a riguardo, chiunque abbia un iPhone può inviare foto oscene e allo stesso modo, chi ne possiede uno può essere la vittima. Ovviamente per poter funzionare l’invio di foto attraverso AirDrop è necessario che la funzione sia attivata. Inoltre, per poter inviare le foto il dispositivo deve essere impostato sulla funzione “visibile a tutti”. Queste impostazioni possono essere attivate in modo manuale e quindi sta a noi decidere se modificarle o meno, quindi per chi ha poca praticità con il cellulare è molto importante che sappia questi piccoli passaggi che possono aiutare a evitare di ricevere foto che possono urtare la sensibilità personale.

 

I minori e il cyber-flashing


Il rischio maggiore e il motivo per cui molti genitori sono preoccupati è quello dei minorenni, questo perché attraverso il cyber-flashing chi riceve le foto viene forzato a vederle e la maggior parte dei ragazzi di oggi posseggono telefonini molto avanzati. Questi cellulari di ultima generazione contengono molte funzioni di cui i giovani e anche le persone anziane non sono a conoscenza.

I giovani usano il cellulare per passare del tempo sui social network e se da un lato la tecnologia è un grandissimo progresso nella nostra società, dall’altro bisogna anche essere consapevoli dei suoi usi per non cadere in meccanismi pericolosi. Da varie ricerche emerge che questo fenomeno è molto diffuso tra i minorenni e molti sottovalutano il rischio e le conseguenze del divulgare foto intime; se le foto vengono diffuse in rete ha inizio una vera e propria guerra di commenti social che mettono in difficoltà la vittima, con conseguenze gravi a livello psicologico e sociale.

 

In che modo si può prevenire il cyber-flashing


Prevenire questo fenomeno è molto semplice e basta seguire pochi piccoli passaggi per non essere vittime. Innanzitutto bisogna cercare la voce Airdrop nelle impostazioni del telefono e limitare l’invio dei file solo ai contatti presenti in rubrica. Quindi si può scegliere di disattivare la funzione o di limitare la sua funzionalità. Per far sì che il telefono sia sempre al sicuro è necessario che venga sempre aggiornato con le ultime versioni del software. Infine, se non si conosce il mittente del messaggio è sempre possibile rifiutare il file.
Questi sono piccoli passi per poter limitare la diffusione di un fenomeno che può essere considerato un crimine della tecnologia.

Share