Cose che rovinano la percezione del brand

Cose che rovinano la percezione del brand

Uno degli aspetti fondamentali della brand identity e delle strategie di comunicazione e marketing sul marchio è la gestione di una corretta percezione del brand. Il compito di una comunicazione del brand sul web è quello di creare una percezione positiva e coerente con i valori che il marchio rappresenta. Al tempo dei social network e dei siti internet, la cura del brand richiede un controllo maggiore rispetto al passato. Più errori si compiono da un punto di vista della strategia di marketing e comunicazione, maggiori sono le ripercussioni sull’autorevolezza del brand di fronte all’opinione pubblica. Il rischio concreto è di assistere a una fuga incontrollata dei clienti, con un conseguente calo dei guadagni. A seguire i principali fattori che danneggiano un brand.

Incoerenza

Un’azienda non dovrebbe mai snaturare la propria identità. Per questo motivo, la comunicazione tramite i vari mezzi oggi a disposizione è fondamentale. Tutte le società interessate a conservare una percezione ottimale del proprio brand hanno la necessità di gestire al meglio l’aspetto comunicativo in relazione a chi sono e cosa fanno. Un altro errore da non commettere è stravolgere il tone of voice scelto per comunicare attraverso i social media e i canali tradizionali.

Utilizzo errato dei social network

I social network possono essere un’arma a doppio taglio. Da una parte, infatti, se usati correttamente possono garantire una grande pubblicità al brand. Sono numerosi gli esempi di aziende che hanno basato il loro successo soprattutto sui social. Dall’altra parte, un cattivo utilizzo dei profili social aziendali come Facebook, Twitter e Instagram può rovinare la percezione del brand.

Fare spam

Per uso sbagliato dei social ci si può riferire in particolare alla pubblicazione di troppi post al giorno. Con il passare del tempo, gli utenti possono percepire come spam il continuo aggiornamento della pagina social con contenuti di poco valore. Per questo motivo, per la credibilità del brand agli occhi degli utenti, è fondamentale servirsi di un vero professionista nella gestione degli account ufficiali social dell’azienda.

Non ascoltare i clienti

Un’azienda che riceve critiche da parte degli utenti e fa finta di nulla corre il rischio di essere percepita come lontana dai clienti e dalle loro richieste. Ciò accade, ad esempio, quando un prodotto bocciato dall’utenza l’anno precedente viene riproposto dodici mesi dopo con le stesse criticità.

Offendere gli utenti in privato

Una cattiva gestione dei social e del rapporto con i fan/clienti può condurre ad azioni sconsiderate, che rischiano di danneggiare pesantemente la percezione del brand entro i confini nazionali e all’estero. Il caso limite vede un utente inviare un messaggio provocatorio all’account ufficiale dell’azienda e ricevere come risposta una marea di insulti e offese da parte del proprietario della società tramite il suo profilo privato.

Contenuti uguali agli altri

Un altro elemento che rischia di rovinare la percezione del brand è l‘appiattimento generale dei contenuti, sia testuali che visivi, offerti dall’azienda. La cosiddetta uniformità alla massa mette in serio pericolo l’esistenza stessa del brand. Oggigiorno, gli utenti sono alla ricerca di qualcosa di unico, contenuti in grado di descrivere un determinato prodotto attraverso uno stile diverso. Riguardo a ciò, un altro fattore in grado di spostare gli equilibri a favore di un’azienda rispetto a una diretta concorrente è il brand storytelling, l’arte di raccontare un prodotto/servizio e riuscire a far identificare gli utenti nel brand aziendale.

Cose che rovinano la percezione del brand ultima modifica: 2018-12-06T08:22:11+00:00 da andrea salis
2018-11-26T10:48:58+00:00

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?

CHIAMACI ALLO 06 83709819, oppure inserisci la tua email ti ricontatteremo al più presto!
INVIA
close-link
HAI BISOGNO DI AIUTO