Le 10 cose da non dire mai a un web marketing specialist

Le 10 cose da non dire mai a un web marketing specialist

Con l’esplosione del web e dei social network, la comunicazione tra aziende e clienti non è mai stata così semplice e diretta, accorciando le distanze. Tuttavia, nonostante questa semplicità di comunicazione possa rappresentare un’opportunità, essa è anche un grave fattore di rischio: per poter avere il maggior successo possibile, la comunicazione tra individuo e azienda deve essere opportunamente studiata, in modo da non ottenere l’effetto opposto rispetto a quello desiderato, cioè l’allontanamento del potenziale acquirente.


Proprio questo bisogno ha portato alla nascita di una nuova figura professionale: il Web Marketing Specialist. La figura professionale è ancora misteriosa per i più e non è molto semplice capire quale sia il suo vero ruolo. In breve, il web marketing specialist ha il compito di promuovere i servizi e i prodotti dell’azienda sul web, attraverso strategie di marketing che sappiano raggiungere lo specifico consumatore e che sappiano persuaderlo ad acquistare quel prodotto, mantenendo alta l’attenzione e la fedeltà verso un marchio.

Ecco, quindi, le 10 cose da non dire mai a un web marketing specialist.

1) “L’azienda può fare a meno di te”. Questa è la prima delle frasi da non dire mai a questa figura professionale e non a torto. Oggi il web è tutto ed è popolato da tutte le fasce di consumatori. Mentre in passato l’interesse per il web era solo delle aziende che si rivolgevano ai millennials/post millennials, oggi tutte le imprese comunicano sul web, grazie alla grande eterogeneità del pubblico. Con una buona approssimazione (e con poche eccezioni) si può dire che se un’impresa non è presente sul web avrà poche possibilità di sfondare. Dunque questo ruolo è fondamentale.
2) “Chiunque può svolgere il tuo lavoro”. Si tratta di un’assoluta banalità: molto spesso si crede che per svolgere questo mestiere basti pubblicare qualche post su Facebook e Instagram e creare un banner pubblicitario; in realtà il lavoro che c’è dietro tutte queste attività è molto più profondo e complicato e parte dall’analisi del mercato e del consumatore. Scegliere il messaggio giusto nella forma giusta può richiedere una mole di lavoro enorme.
3) “Questo lavoro è poco dinamico e noioso”. Si può dire di tutto sulla nuova figura professionale in questione, ma non che svolga un lavoro noioso. La formazione dell’esperto del web marketing è continua, poiché continuo è il cambiamento del mercato. Dunque è necessaria una continua analisi dei dati e lo stimolo maggiore proviene dall’esigenza di fornire la risposta adeguata al cambiamento delle esigenze del consumatore.
4) “Fuori dall’Italia la tua figura non sarebbe valorizzata”. Si tratta di una vera e propria bugia: semmai è l’Italia che non conosce e non presta l’adeguata attenzione a queste nuove figure professionali, che ancora oggi vengono bistrattate quando in realtà sono fondamentali.
5) “Il tuo è un lavoro da effettuare in autonomia”. Un web marketing specialist non può tollerare che gli venga detta una frase simile: il suo è un lavoro da effettuare in team. La figura collabora con tutto il comparto del marketing, allo scopo di raccogliere i dati, analizzarli in maniera idonea e trovare le esigenze dei consumatori da soddisfare attraverso la produzione. Collabora inoltre con coloro che gestiscono le finanze per la definizione del budget e molto altro.
6) “L’obiettivo del tuo lavoro è attrarre il maggior numero di utenti possibile”. Quest’affermazione ha un certo fondo di verità. Le attività della figura professionale possono essere destinate a creare un certo appeal su tutto il mercato o su uno specifico segmento, a seconda delle scelte dell’azienda. Ciò che è importante chiarire è che si tratta di un lavoro volto ad utenti target dei prodotti.
7) “Le tue conoscenze su SEO e SEM sono limitate”. La figura conosce molto bene queste strategie di posizionamento sui motori di ricerca, poiché il raggiungimento di un numero elevato di clienti fa parte delle sue mansioni. Non solo, dunque, le comprende molto chiaramente, ma può anche occuparsene direttamente o collaborare con chi le studia.
8) “Non serve un titolo di studio per questo lavoro”. Questa frase potrebbe veramente far infuriare chi svolge questo mestiere, perché la sua formazione prevede faticosi anni di studio di marketing, economia e commercio o scienze della comunicazione, nonché eventuali master e approfondimenti specifici per il web.
9) “Il tuo lavoro non si svolge affatto offline”. Nonostante il nome che indica il suo profilo professionale, il web marketing specialist in questione deve lavorare anche offline: in particolare, il suo obiettivo è quello di analizzare i concorrenti e le loro strategie, per ottenere un notevole vantaggio competitivo.
10) “Con il tempo, il tuo lavoro andrà a scemare”. In realtà, in base a come si sta sviluppando il web, sembra che vi sarà il fenomeno opposto: la domanda di questa figura professionale potrebbe salire vertiginosamente.

Le 10 cose da non dire mai a un web marketing specialist ultima modifica: 2018-08-17T12:31:38+00:00 da andrea salis
2018-08-02T13:05:37+00:00

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?

CHIAMACI ALLO 06 83709819, oppure inserisci la tua email ti ricontatteremo al più presto!
INVIA
close-link
HAI BISOGNO DI AIUTO