airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Il blog

Funnel marketing e B2B

Funnel marketing e B2B

Il funnel marketing è diventato una delle principali strategie del digital marketing, nonché caposaldo dell’inbound marketing: una tattica che l’azienda sfrutta per farsi trovare dal proprio target di riferimento quando questo manifesta un bisogno che può soddisfare. Successivamente, il target verrà informato ed educato per mezzo di contenuti professionali e, grazie a questi, convertito in potenziale consumatore o lead e poi cliente.

Trasformazione Digitale e PMI

Trasformazione Digitale e PMI

Cos’è la trasformazione digitale?

 

La Digital Transformation è sicuramente una delle espressioni più usata e abusata degli ultimi tempi. Pur essendo una tematica ricorrente del panorama tecnologico contemporaneo, arrivare a una definizione univoca non è affatto semplice. In primo luogo perché il concetto stesso di “mondo digitale” è di fatto in continuo mutamento e, in secondo luogo, per la sua natura pervasiva che arriva a coinvolgere tutti gli ambiti aziendali. Ma cosa vuol dire veramente trasformazione digitale: è solo un modo accattivante per dire di passare al cloud? Quali sono i passaggi specifici da intraprendere? Quali parti della strategia aziendale devono cambiare? Ne vale davvero la pena?

Aziende italiane e Cyber Security

Aziende italiane e Cyber Security

Sempre più evidente è la necessità di una maggiore sicurezza informatica, diventata priorità indiscussa nei contesti aziendali. L’improvvisa e capillare diffusione del remote working, l’uso incessante di dispositivi personali e il boom delle piattaforme di collaboration hanno aumentato in modo esponenziale le possibilità di attacchi informatici. Complice la mancanza di valide strategie di sicurezza e una cultura poco orientata alla reale protezione dei dati, database colmi di informazioni sensibili e dati riservati rischiano di essere violati se non ci si affida a soluzioni utili a bloccare questo tipo di attacchi.

Le workrooms di Facebook

Le workrooms di Facebook

Come cambia la metodologia di lavoro al tempo del Covid-19

Una delle problematiche più gravi scaturite dalla pandemia da SARS-CoV-2 riguarda proprio i contatti sociali, diminuiti drasticamente a causa dei provvedimenti di prevenzione atti ad evitare la diffusione del virus. Come conseguenza, sono state bandite tutte le circostanze che prevedono l’assembramento di persone (specialmente in una stanza chiusa), causando così difficoltà e vicissitudini per tutte quelle attività d’ufficio che, per loro natura, necessiterebbero di meeting e conferenze.

Per poter risolvere questo problema sono stati utilizzati diversi strumenti, tra cui le varie applicazioni presenti sul web che permettono di tenere videoconferenze in tempo reale, come Zoom, Google Meet ecc…

Facebook, tuttavia, ha voluto spingersi oltre con un progetto decisamente ambizioso chiamato Workrooms che funziona esattamente come le altre applicazioni per videoconferenze presenti online ma con un’unica differenza sostanziale: l’utilizzo della realtà virtuale.

Come usare la gamification nei progetti aziendali

Come usare la gamification nei progetti aziendali

La gamification è una strategia di marketing utilizzata in contesti non legati propriamente al gaming in sé, nonostante vi sia un ampio utilizzo di elementi derivanti dal mondo dei giochi.
Questa tecnica di marketing viene applicata per raggiungere un determinato obiettivo attraverso il coinvolgimento dell’utente.

Vediamo ora come applicarla nei progetti aziendali.

Strategie digitali per la tua attività

Strategie digitali per la tua attività

La presenza online, da semplice biglietto da visita si è evoluta e radicata fino a divenire l’immagine riflessa del proprio brand e della propria azienda, in un universo digitale che integra informazioni ed esperienze maturate su tutti i canali di comunicazione. Nessuna azienda, grande o piccola che sia, orientata al business to client o al business to business, può prescindere da questa identità digitale.

Non presidiare questa forma integrata di comunicazione significa rischiare di non esistere, perché se è vero che un prodotto può lentamente penetrare il mercato grazie al passaparola è anche vero che la gran parte degli utenti prima di comprare corre a verificare su internet con chi e con cosa avrà a che fare dopo l’acquisto.

Lavorare nel digitale_ le skills del futuro

Lavorare nel digitale: le skills del futuro

Il dinamismo delle professioni legate all’economia digitale non ha molti termini di paragone nella storia: nuove tecnologie, nuove possibilità, nuove abitudini, nuove competenze, nuove figure professionali, nuovi paradigmi aziendali hanno preso il via in un crescendo fin dalla nascita di internet.

Impossibile delineare persino a grandi linee un panorama talmente dinamico e diversificato in così breve spazio, alla ricerca di una sintesi di qualcosa che ancora adesso è origine e causa di modifiche ampie e profonde sulle abitudini delle persone e sui sistemi al centro della produzione e dell’organizzazione aziendale.

Come si crea un brand che funziona

Come si crea un brand che funziona

Oggigiorno siamo circondati da brand di diverso genere praticamente ovunque e ogni giorno ne nascono di nuovi, alcuni hanno successo, altri invece falliscono.

Dietro ogni brand c’è una storia, un principio, qualcosa che può e deve essere raccontato e tutto questo andrà a formare le fondamenta di un marchio.

Ma dietro la nascita di un brand, qualunque esso sia e di qualsiasi settore faccia parte, c’è un team di collaboratori che si impegnano affinché si riesca a creare un marchio che funzioni, che abbia successo e che non rischi di finire nel dimenticatoio collettivo.

Infatti un brand di successo non si crea solo ed esclusivamente con una buona storia e con dei solidi principi; dietro la buona riuscita di un marchio di successo ci sono innumerevoli strategie e metodologie di lavoro.

Conquistare un cliente rispondendo ai suoi bisogni

Conquistare un cliente rispondendo ai suoi bisogni

Gran parte della concorrenza e delle strategie di marketing si giocano sul catturare l’attenzione del cliente e fidelizzarlo. Non basta avere un buon prodotto e promuoversi, occorre studiare il target e costruire un percorso di comunicazione che possa davvero conquistarlo. Un metodo per entrare nella mente e nel cuore di un cliente è quello di rispondere ai suoi bisogni. Una persona, infatti, acquista sempre una risposta a un suo bisogno. Quando si pensa ai bisogni la prima cosa che ci viene in mente è la Piramide dei bisogni di Maslow: con questo sistema sono stati individuati vari di bisogni da quelli di base fino a quelli di autorealizzazione. I bisogni individuati da Maslow sono fisiologici, di sicurezza, bisogni legati all’appartenenza, di stima e di autorealizzazione. Questa rappresentazione fatta da Maslow può essere utile ma occorre approfondire lo studio con bisogni che sono legati a caratteristiche e reazioni che riguardano la sfera emotiva.

Un metodo interessante per capire i bisogni del cliente è l’uso delle empathy maps.

Il web marketing è sperimentazione

Il web marketing è sperimentazione

Un’attività, un brand, un’azienda non possono più evitare i mezzi di comunicazione online e i pubblici che li popolano. Non essere presenti sul web è penalizzante, significa non occupare un luogo virtuale in cui le persone sono molto presenti e attive. Nello specifico, grazie all’evoluzione crescente e costante che la rete ha preso nella nostra vita, le azioni di marketing online sono fondamentali per il successo di qualsiasi attività a prescindere che la sua esistenza dipenda o meno in maniera integrale dalla rete. Il marketing online utilizza una serie di strumenti web per raggiungere i pubblici pertinenti con la propria attività e persegue vari obiettivi, a seconda della situazione di partenza dell’azienda cliente, del budget, etc…

L'importanza della community_ creare relazioni online per vendere

L’importanza della community: creare relazioni online per vendere

La velocità con cui le aziende online stanno evolvendosi induce gli imprenditori a valutare tutti gli aspetti legati alle strategie di marketing. Quando si parla di branding e web marketing occorre tenere presente l’importanza sempre più fondamentale che assume una strategia di creazione di relazioni con gli utenti. Tra gli elementi più significativi, che possono indirizzare le sorti di un’attività online, figura il rapporto con la community. Sebbene molti sottovalutino l’importanza delle interazioni con i propri utenti puntando tutto su campagne pubblicitarie e solidità del prodotto venduto, in realtà le migliori aziende del mondo tengono in grande considerazione la community e la creazione di relazioni online. Oggigiorno è fondamentale dare importanza alla community, cercando di creare relazioni che siano funzionali e intelligenti.

Web marketing per start up

Web marketing per start up

La grande concorrenza, sia sul territorio reale che virtuale, per le nuove aziende è un ostacolo oggettivamente complesso da superare. Sebbene le idee iniziali possano essere di valore non è semplice emergere in un caos composto da competitività e strategie di marketing aggressive.

Una start up ha necessità di farsi conoscere e il web è un ambiente in cui moltissime persone sono presenti. Una strategia di marketing online può supportare le start up partendo da analisi e costruendo piani di comunicazione efficaci. Oggigiorno il bacino di utenza presente sul web induce a pianificare strategie di marketing differenti dal passato. Una start up deve proiettarsi al futuro e utilizzare strategie mirate e innovative.

Nelle prossime righe cercheremo di analizzare i vantaggi che una start up può ricavare da una strategia di web marketing mirata, focalizzando lo sguardo sulle tecniche più interessanti e utilizzate.

User experience_ cos'è e come deve essere realizzata

User Experience: cos’è e come deve essere realizzata

Cos’è la User Experience

 

La User Experience (UX) può essere intesa come l’insieme di interazioni, percezioni e reazioni che una persona ha nei confronti di un prodotto, un servizio o un sistema di una determinata azienda, sia prima, durante e successivamente all’utilizzo. Non riguarda solamente l’interazione e l’esperienza con in sito web perché il prodotto può essere sia fisico che digitale.
La sua definizione, a livello internazionale, è stata data dall’International Organization for Standardization (ISO) con la normativa ISO 9241-210 e fa capire come, in realtà, si tratti di qualcosa di soggettivo.

Cosa influenza il processo di acquisto online

Cosa influenza il processo di acquisto online

Da che mondo è mondo, il marketing è una vera e propria scienza che studia e a trova i modi per rendere interessanti i prodotti ai consumatori. Nel marketing digitale questa corsa alla pubblicità è esasperata dall’aumento esponenziale della concorrenza unita ai bassi costi necessari a promuoversi sul mercato online. Inoltre è anche cambiata la lente focale dell’attività promozionale che adesso non mira più a esporre le caratteristiche del prodotto offerto ma che cerca di catturare il consumatore nelle sue scelte durante il processo che lo porta all’acquisto; stiamo parlando del ”Customer Journey”, le fasi che il consumatore attraversa prima di giungere all’acquisto effettivo.

Come aprire un sito e-commerce

Come aprire un sito e-commerce

Aprire un sito e-commerce, realizzare uno store online, complementare al punto vendita, è diventato un tema di grande attualità che può far comodo a tutti gli esercenti che negli ultimi mesi hanno visto calare in maniera verticale le vendite in negozio. Per sviluppare e progettare un e-commerce è importante affidarsi a un’agenzia: un sito e-commerce deve essere progettato e costruito molto bene, deve essere usabile e sicuro. Inoltre, vendere in rete non è una cosa scontata o sulla quale ci si può improvvisare; un piano di comunicazione e marketing online servono strategicamente ad accompagnare gli utenti nel percorso di conoscenza dell’azienda e del suo negozio online per farli diventare clienti.

Leggi anche: strategia digitale

professioni digitali digital creator

Professioni Digitali: digital creator

Nell’epoca di internet e della comunicazione digitale, sono nate nuove figure professionali in grado di sfruttare al massimo le potenzialità della rete sia per se stessi che per qualsiasi tipo di azienda. Una di queste, è quella del Digital Creator, una figura che si occupa di creare e pubblicare contenuti digitali in grado di attirare visitatori e suscitare interesse.

 

Cos’è un Digital Creator

 

Come detto, un Digital Creator è una figura professionale che si occupa di creare contenuti per il web. Tuttavia, detta così potrebbe sembrare banale, per cui è necessario specificare a chi si chiede cosa fanno i Digital Creators, che non tutti possono ambire a diventarlo, perché non basta saper scrivere. Questa figura professionale, infatti, è molto più sfaccettata di quanto si possa pensare, perché ciò che caratterizza un Digital Creator è la sua capacità di visione e di raggiungimento degli obiettivi, nonché di gestione della comunicazione.