airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

GDPR come adeguare il tuo sito alle nuove norme sulla privacy

GDPR come adeguare il tuo sito alle nuove norme sulla privacy

A partire dal prossimo 25 maggio andrà in vigore il nuovo GDPR numero 679/2016. Di cosa si tratta? È presto detto: regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali. Sono tante le domande che gli utenti si stanno facendo al riguardo e a cui è necessario dare una risposta chiara e precisa, considerata anche l’imminente scadenza del periodo di preparazione. Insomma, con il nuovo GDPR cosa cambia per la protezione dei dati sul web? E soprattutto, il tuo sito è conforme a quanto stabilito dalla normativa europea? Cosa comporta il consenso dei dati personali di chi naviga sui siti e a quanto ammontano le sanzioni stabilite in caso di mancato rispetto degli obblighi previsti dalla legge? Cerchiamo di dare una risposta a tutti questi quesiti.

Cos’è il GDPR e cosa cambia rispetto al passato?

È la nuova legge che regola la protezione dei dati che, come detto, andrà in vigore a partire dal prossimo 25 maggio. È stata realizzata per due motivi. Il primo è tutelare i cittadini europei; il secondo è regolamentare in maniera uniforme gli aspetti della privacy nei vari Paesi europei. Dal 25 maggio, il consenso degli utenti che visitano un sito dovrà essere esplicito ed informato. Ciò significa che ciascun utente dovrà confermare la volontà di prestare il consenso al trattamento dei dati personali e, al contempo, che tutti i portali dovranno indicare chiaramente la propria Privacy Policy, mostrando nel dettaglio i dati che verranno memorizzati. Inoltre, ciascun sito dovrà garantire ai propri visitatori la possibilità di ritirare il proprio consenso in ogni momento. Il GDPR interessa ogni portale situato all’interno dell’Unione Europea o che ha interazioni con utenti dell’UE. La direttiva sulla privacy dell’UE impone che il consenso sia sempre preventivo (deve avvenire al momento del primo contatto) e informato (deve richiedere tutta la documentazione e le relative indicazioni circa i dati memorizzati o condivisi con servizi di terze parti).

Cosa comporta il consenso dei dati personali di chi naviga sui siti?

Per il visitatore quasi nulla. Il GDPR è stato scritto per evitare fraintendimenti, azioni legali ed altri inconvenienti, causati da archiviazioni errate dei dati o uso impropri dei dati stessi, per fini commerciali o politici. Quanto stabilito dalla legge emessa dalla commissione UE ha come obiettivo principale la tutela del cittadino e dei suoi diritti, oltre che l’equiparazione delle regole sulla privacy all’interno delle varie nazioni dell’Unione Europea.

Il tuo sito è conforme a quanto previsto dal nuovo GDPR?

In questo momento è fondamentale capire se il proprio sito sia o meno in regola. Se non dovesse esserlo, allora sarà necessario adeguarsi per tempo. Per capirlo è opportuno analizzare alcuni aspetti: i moduli di registrazione degli utenti; la sezione riservata ai commenti; i moduli di contatto; i plugin impiegati; i tool per l’email marketing. Inoltre, il consenso al trattamento dei dati e quello relativo ai cookie deve rispettare i requisiti previsti dalla legge. Per non incappare in spiacevoli errori o mancanze, potrebbe essere utile chiedere aiuto ad un consulente legale. Nel caso il tuo sito offra servizi standard di raccolta dati, puoi utilizzare uno dei tool reperibili in rete ma per essere sicuro di essere completamente in regola, è meglio affidarti ad un’agenzia web che si occupi di rendere il tuo sito idoneo al nuovo regolamento.

Le sanzioni previste

In mancanza di adeguamento, le sanzioni possano raggiungere i 20 milioni di euro o il 4% del fatturato annuo, nel caso questo sia superiore alla cifra indicata.

Share