airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Facebook Messenger Room: come funziona

Facebook Messenger Room - Come si usa

Facebook Messenger Room: come funziona

Facebook ha da poco lanciato Messenger Rooms: si tratta del nuovo servizio pensato per realizzare videochiamate di gruppo, disponibile sia per web che sull’applicazione. Il servizio lanciato da Zuckerberg permette di create delle vere e proprie stanze virtuali, da cui appunto Rooms, in cui avviare videochiamate fino a 50 persone.

La prima chicca è la possibilità di partecipare alla videochiamata anche senza avere un account Facebook, ma semplicemente attraverso un link diretto. Inoltre, il servizio è gratuito e non ci sono limitazioni di tempo per il suo utilizzo.

Facebook Messenger Rooms: come si utilizza

 

Il procedimento è analogo sia da app che da web: basterà selezionare “Crea una stanza” per essere trasferiti su Messenger; a questo punto si potrà definire l’attività della stanza, scegliendo fra quelle a disposizione come: tv, chiacchierata, aperitivo, ora di pranzo etc., oppure creandone una personalizzata, cliccando su “Nuova”.

Si potrà scegliere chi può accedere alla stanza, se tutti gli amici o se invece si preferisce invitare solo degli amici specifici.

In ogni caso, come avevamo anticipato, si potrà condividere il link della stanza per permettere a persone specifiche, anche non registrate su Facebook, di accedervi.

Per finire si dovrà impostare la data e l’ora di inizio dell’incontro. Dopo aver avviato la stanza verrà richiesta l’autorizzazione per accedere al microfono e alla fotocamera per poter eseguire la videochiamata.

A questo punto gli amici invitati riceveranno una notifica e potranno unirsi alla chiamata, stessa cosa per quelli a cui avete inviato il link. Nel caso degli utenti con profilo Facebook verrà richiesto di inserire i propri dati di accesso, vale a dire email e password, per accedere alla stanza.
Per le persone invitate tramite link, invece, sarà possibile accedere con il proprio nome e cliccando su “Partecipa come ospite”.

Il creatore della stanza può vedere in ogni momento i partecipanti, cliccando sull’icona con i due “omini” nella parte inferiore dello schermo. Questo gli permette anche di invitare altre persone, rimuovere qualcuno oppure terminare la stanza.

Una volta creata, la stanza può essere lasciata attiva anche se chi l’ha creata si scollega, in questo modo i partecipanti possono continuare a chiacchierare e hanno la possibilità di entrare e uscire quando vogliono.

Inoltre, non dimenticate che si può partecipare a una sola videochat alla volta, per cui se si lascia la propria stanza attiva non si potrà entrare in quella di altre persone, per chiudere la stanza basterà cliccare sul pulsante “Termina stanza.”

 

Messenger Room e la privacy

 

Visto che Facebook ha introdotto la possibilità di accedere al servizio anche attraverso link diretto, per tutelare la privacy dei suoi utenti vengono utilizzati dei link casuali in modo da rendere più difficile la loro individuazione da parte di eventuali hacker.

In ogni caso l’organizzatore della Room potrà rimuovere i partecipanti in qualsiasi momento e avrà anche la possibilità di bloccare la stanza per impedire gli accessi. Quando una stanza è bloccata nessun altro può unirsi alla videochiamata, a eccezione di un amministratore (nel caso delle stanze create dai gruppi). La stanza può essere bloccata / sbloccata in ogni momento.

 

Facebook Messenger Rooms: differenze tra smartphone e pc

 

Da computer sarà possibile condividere lo schermo durante la videochiamata, si potrà quindi mostrare agli altri partecipanti sia l’intera schermata che la finestra di uno specifico programma. Da smartphone, invece, saranno disponibili effetti speciali e di realtà aumentata e anche diversi giochi.

Share