airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Divulgatori scientifici su Instagram

Divulgatori scientifici su Instagram

Divulgatori scientifici su Instagram

Non più soltanto moda, cosmetica e turismo, oggi Instagram si occupa anche di divulgazione scientifica, allo scopo di raggiungere una  fascia di consumatori sempre più ampia.
Sulla scia degli YouTube Educator che, tramite questo mezzo, hanno incominciato ad occuparsi di tematiche relative alla scienza, anche Instagram assume un importante ruolo per offrire notizie di questo genere.

I divulgatori scientifici su Instagram sono solitamente laureati in Biotecnologie, Farmacia, Scienze Biologiche, Dermatologia, Ginecologia ed altre materie ancora e, tramite il web, contribuiscono a spiegare e spesso a confutare notizie inerenti ad argomenti scientifici.

Attraverso le stories infatti la divulgazione risulta molto più semplice ed immediata ed arriva direttamente allo scopo divulgativo  in maniera molto più efficace rispetto alla lettura di un testo.
Il coinvolgimento intellettuale ed emotivo che si verifica assistendo ad un video realizzato dagli informatori scientifici su Instagram è decisamente maggiore, attuale e caratterizzato da una notevole immediatezza. Dopo la fase in cui i social hanno basato la loro fortuna unicamente su immagini (spesso ritoccate) pubblicate per ricevere un’elevata percentuale di like, finalmente i nuovi influencer sono in grado di svolgere una funzione utile e consapevole.

Divulgare la scienza con Instagram

I divulgatori scientifici su Instagram si propongono di mettere a disposizione le loro conoscenze servendosi di un linguaggio alla portata di tutti, per svolgere il compito fondamentale di rendere comprensibili molti concetti complessi. Sul web circola un’enorme quantità di informazioni inesatte, anche relative a settori importanti e delicati come quelli della medicina, della prevenzione e della scienza in generale. L’obiettivo dei nuovi “influencer” scientifici rimane quello di creare consapevolezza, chiarire dubbi, offrire consigli, ma mai di sponsorizzare un particolare brand piuttosto che un altro; la pubblicità è infatti assolutamente incompatibile con il loro ruolo di informatori. Le aspettative dei divulgatori scientifici si Instagram sono collegate al desiderio di suscitare l’interesse dei follower, spingendoli a porsi delle domande per approfondire le tematiche trattate tramite video.

Instagram, infatti, può rappresentare un input iniziale per suscitare curiosità; la durata delle stories è di solito limitata anche per mantenere viva l’attenzione di chi le guarda.

Le tematiche che vengono trattate da questi professionisti della scienza sono relative a temi d’attualità, come i cosmetici e le varie false notizie sulla loro efficacia, e i prodotti che promettono risultati miracolosi.

Il benessere della persona, senza sconfinare nel campo della medicina vera e propria, è un campo molto divulgato dagli informatori scientifici che, da vari punti di vista, si ripropongono di aiutare i follower a chiarirsi le idee.

Instagram come mezzo per fare corretta informazione

Una corretta informazione può infatti fare la differenza in un universo come quello di internet, dove circolano indiscriminatamente notizie di ogni tipo, spesso legate soltanto a motivi di profitto. La credibilità di opinioni riscontrabili ed espresse da persone competenti non può che avvantaggiare la collettività.
Un presupposto necessario affinché questo si verifichi è l’assoluta neutralità dei pareri espressi, mai condizionati da motivi d’interesse. Uno dei segreti per catturare l’attenzione dei follower è quello di trattare argomenti che hanno a che fare con la loro quotidianità; non è raro che gli utenti contattino direttamente i divulgatori per porre specifici quesiti. Gli utenti sono interessati ad essere informati su argomenti specifici e che riguardano determinati campi di studio, da persone competenti, che dicano la verità. 

Un’altra opportunità da sfruttare è rappresentata dall’impiego dello “storytelling” in quanto, secondo le più recenti linee guida, il cervello umano è predisposto a seguire l’esposizione di storie con un coinvolgimento maggiore rispetto a quello dimostrato verso altri mezzi di comunicazione.

I nuovi influencer scientifici, pertanto, non devono temere di svilire le tematiche di loro competenza esponendole con un linguaggio semplice ed accessibile poiché è proprio questo il mezzo più idoneo per catturare l’attenzione dei follower.

Sulla scia di questo rinnovato interesse per la scienza e grazie alla presenza di divulgatori scientifici che rendono le materie di cui si occupano alla portata di tutti, stanno avendo molto successo anche eventi legati alla scienza che incontrano il favore e la partecipazione degli utenti non addetti ai lavori. Un modo bellissimo per coinvolgere tutti nella conoscenza. 

Share