airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Come creare una newsletter efficace

Come creare una newsletter efficace

Come creare una newsletter efficace

Nel mondo del digital marketing i trend cambiano con molta rapidità ed emergono continuamente canali innovativi da testare e sperimentare. Ciononostante, le newsletter, nonostante la loro “età”, sono riuscite a non perdere la loro efficacia, grazie al fatto che queste rivestono ancora oggi un ruolo centrale nella vita quotidiana delle persone. Vediamo insieme in questo articolo quali sono le tips giuste per creare una newsletter efficace. 

 

A cosa serve una newsletter?

 

La newsletter è uno strumento di comunicazione estremamente efficace che serve a costruire e curare la relazione con clienti esistenti e crearla con quelli potenziali. Più specificatamente si intende una email inviata periodicamente a una lista di persone che manifestano espressamente il loro desiderio di ricevere questo particolare contenuto, che sia per puro interesse, bisogno di informazione o necessità di approfondimento. Gli utenti possono comunque decidere in qualsiasi momento di interrompere la ricezione della newsletter. 

Questi tool sono un ottimo mezzo per stabilire un collegamento diretto con i propri clienti, creare coinvolgimento e incrementare l’engagement. Una newsletter può essere inviata per molteplici scopi come aumentare il traffico del sito, promuovere prodotti o servizi, accrescere le vendite, diffondere notizie e aggiornamenti, fare brand awareness, coltivare il rapporto con i clienti, fare upselling e generare lead. Più in generale, potremmo dire che tutte queste finalità sono riassumibili in tre categorie di obiettivi: informare, vendere e fidelizzare. 

 

Step necessari per scrivere una newsletter efficace

 

Abbiamo visto che questo tipo di email rappresentano uno strumento molto performante tuttavia è bene ribadire che questo effetto si verifica solo nel caso in cui queste vengano utilizzate nel modo corretto. È una sfida importante, ma riuscire a mandare comunicazioni efficaci con contenuti interessanti e di spessore garantisce un solido seguito e ottimi risultati. Ecco i diversi step a cui pensare:

  1. Chiarire gli obiettivi che vogliamo ottenere. Prima di iniziare a scrivere il contenuto dell’email, la domanda essenziale da porsi è “qual è il fine ultimo della newsletter che si vuole sviluppare?”. Questo perché inviare una newsletter senza sapere qual è l’obiettivo andrà a disorientare il lettore che non avrà ben chiara l’azione richiesta. Le finalità  di una newsletter possono essere differenti: le più comuni possono riguardare l’incremento delle vendite o l’aumento della propria presenza sui social network; l’essenziale è che l’obiettivo scelto sia coerente con le necessità e con il business aziendale.
  2. Creare una mailing list. Questo è un passaggio affinché il nostro potenziale target riceva la newsletter. A tal fine è sempre una buona prassi incentivare l’iscrizione offrendo sconti dedicati, contenuti speciali o altre tipologie di offerte esclusive; questo aiuterà ad aumentare esponenzialmente il valore percepito nei confronti della nostra azienda.
  3. Scegliere un oggetto accattivante e coinvolgente. Convincere i lettori ad aprire la nostra newsletter è il passo fondamentale per ottenere le conversioni. Perciò, l’oggetto, da solo, può determinare il fallimento o il successo di una campagna di email marketing. Bisognerà quindi utilizzare un tono accattivante e possibilmente personalizzato, senza essere troppo descrittivi. Un altro modo utile per sensibilizzare all’apertura della nostra comunicazione è trasmettere un senso di urgenza, anche conosciuto come FOMO (acronimo per l’espressione inglese Fear of missing out) ovvero informare già nell’oggetto che l’incentivo che stiamo offrendo sarà valido per un tempo limitato.
  4. Includere elementi visivi per aumentare l’appeal. Gli elementi visivi sono in grado di veicolare con maggiore semplicità e velocità il contenuto. Basti pensare che solitamente gli utenti trascorrono molto più tempo su un contenuto visivo che testuale. Pertanto, includere immagini e infografiche agevolerà la scansione dei contenuti da parte dei nostri contatti, rendendo la nostra newsletter efficace. Dunque, l’inserimento di contenuti visivi fa sì che, nonostante il testo non sia stato letto nella sua interezza, il senso della comunicazione sia stato colto e compreso dal lettore.
  5. Misurare i dati raccolti. Dopo aver avviato la nostra campagna di email marketing bisogna capire se la nostra newsletter sta convertendo nel modo corretto: ciò è possibile raccogliendo i dati e analizzando le prestazioni raggiunte. Tra i vari dati da tenere sotto particolare osservazione, a questo proposito, spiccano il numero di iscritti alla newsletter (e le sue variazioni nel tempo), il tasso di apertura delle e-mail e il numero di click ottenuti.

 

In conclusione abbiamo visto che creare una newsletter è fondamentale per avere una connessione con la tua audience e per generare profitti sempre migliori per il tuo business. Garantisce anche una certa stabilità nelle tue attività, poiché ti permette di rimanere in contatto con gli utenti anche in caso di grossi imprevisti.

Tuttavia non è affatto semplice: data la numerosa quantità di email che popolano le caselle di posta, farsi notare ed emergere nell’inbox dei tuoi clienti è molto difficile. Quindi, per riuscire a creare e scrivere una newsletter efficace ricorda gli step fondamentali che ti abbiamo suggerito per incrementare così le possibilità di avere successo.

Share