airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Cos’è il Brand Activism

Brand Activism

Cos’è il Brand Activism

Nell’ambito del marketing, le aziende – siano esse di piccole o grandi dimensioni – hanno la necessità di comunicare in modo efficace. Una buona comunicazione aziendale permette di distinguere le imprese in grado di raggiungere il successo e quelle che, di contro, non fanno che annaspare alla ricerca di idee e trovate commerciali.

Un esempio dell’importanza della comunicazione, nell’ambito del marketing aziendale, è dato dal concetto di “Brand Activism”. Ma a cosa fa riferimento la terminologia citata? Approfondiamolo nel dettaglio.

 

Brand Activism: una definizione

 

Si parla di “Brand Activism” quando ci si riferisce all’impegno di un’azienda nel prender parte a cause di particolare rilevanza sociale, economica o politica.

Il tutto avviene facendo uso di campagne comunicative ad hoc, create appositamente per rispondere alle esigenze della causa sociale.

Il termine Brand Activism è traducibile sostanzialmente in “attivismo del brand”, con riferimento a quella vasta gamma di attività alle quali un’azienda, rappresentata dal brand stesso, prende parte in maniera attiva.

Ma qual è il fine ultimo della partecipazione a iniziative di stampo sociale?

Un’azienda che sceglie di aderire a progetti simili lo farà per “perseguire un bene comune”, mostrandosi come un’impresa che ha a cuore il benessere dei suoi clienti e della collettività.

È certamente vero che prendere posizione in circostanze simili permetterà all’azienda di porsi in evidenza anche sul piano commerciale, una sorta di “mossa pubblicitaria” che garantirà un eventuale ritorno economico (o un ritorno in termini di visibilità); ma ciò non toglie che, in ogni caso, l’adesione a iniziative di particolare spessore socio-culturale rappresenti ugualmente un gesto nobile, un modo per porre l’accento su questioni che meriterebbero maggiore attenzione.

 

Effetti e conseguenze del Brand Activism

 

Un grande marchio che sceglierà di aderire a una determinata causa potrà promuoverla e garantirle una maggiore visibilità, il che non farà che giovare a chi quella causa l’ha messa in piedi.

Vi sono altre dinamiche relative agli scopi sociali e commerciali dietro l’attivismo del brand? Certo che sì.

La volontà delle aziende che prendono parte a iniziative di Brand Activism è quello di giocare un ruolo fondamentale dal punto di vista dei processi alla base dei cambiamenti sociali; cambiamenti che, di fatto, rappresentano il fulcro del progresso, arrivando a influenzare in modo netto quella che sarà la società di domani.

Alcuni specialisti del settore descrivono il Brand Activism come l’interesse delle aziende per i problemi manifestati dai loro clienti. Mostrare vicinanza a questioni di stampo globale è un modo utile per stringere il rapporto con la clientela, fidelizzandola e dimostrandosi propositivi nell’individuare “insieme” una soluzione.

Leggi anche: dal marketing sul prodotto al marketing sui valori

 

Il ruolo commerciale del Brand Activism

 

Dal punto di vista pratico, il Brand Activism produce conseguenze non indifferenti in ambito commerciale.

Di fatto, secondo gli esperti del settore, a cambiare è l’intero processo di acquisto dei beni: il cliente di un’azienda impegnata nel sociale, infatti, non comprerà più solamente un prodotto o un servizio, ma aderirà ai valori che l’azienda stessa promuove.

La procedura di acquisto di un bene diviene un’esperienza vera e propria: il cliente acquista un prodotto perché crede nei valori in cui l’azienda crede.

Leggi anche: L’importanza della mission e dei valori del brand

Entrando nel dettaglio, l’impegno sociale di un brand può manifestarsi in ambiti differenti. Un esempio è dato dai marchi di abbigliamento che promuovono l’uguaglianza, lottando contro le discriminazioni e favorendo un sistema sociale più inclusivo.

Ma il Brand Activism può essere applicato ovunque, dal consumismo alla lotta ai cambiamenti climatici, passando per la protezione dell’ambiente, il sostegno alle comunità indifese, il rispetto dei diritti civili, dei diritti degli animali e così via.

Share