airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

A cosa serve Search Console

A cosa serve Search Console

Search Console è uno strumento messo a disposizione da Google che riprende ed amplia le features del più vecchio Webmaster Tool. Si tratta di un insieme di strumenti dedicati ai webmaster, pensati per facilitare il posizionamento e l’indicizzazione di un sito. Se utilizzati da un webmaster che ha la giusta esperienza nel settore, gli strumenti offerti da Search Console permettono di semplificare e velocizzare in maniera consistente il lavoro di indicizzazione di un portale. Per quel che concerne il posizionamento, invece, Search Console offre strumenti affidabili e utili, come il check del file “robots.txt”. Search Console è una utility dal funzionamento piuttosto complesso, in quanto consente di intervenire su molte dinamiche squisitamente tecniche. Ecco le principali funzioni concesse da Search Console.

Definire le coordinate geografiche del proprio sito

Search Console permette di posizionare un portale entro determinate coordinate geografiche. L’opzione può tornare utile quando non si reputa necessario, ai fini delle conversioni, il traffico in entrata proveniente da un altro paese. Naturalmente, quest’opzione può essere impiegata soltanto quando il sito è stato indicizzato con un dominio generico internazionale (ad esempio net, eu, com e org). Se il dominio è specifico, invece, Google interviene in maniera automatica.

Creazione ed invio della sitemap

Si tratta di uno strumento indispensabile poiché si prende cura autonomamente di inviare ai vari motori di ricerca la mappa del sito, ovvero l’architettura del portale con tutte le informazioni relative alle pagine che lo compongono e ai collegamenti esistenti fra le stesse. Con questo metodo è possibile avvisare rapidamente Google circa l’introduzione di nuovi contenuti, così che il motore di ricerca possa dare inizio alle necessarie operazioni di indicizzazione. Il consiglio è di non esagerare con il caricamento delle pagine: in presenza di troppi contenuti gli algoritmi di Google potrebbero pensare ad un tentativo di spam e decidere di penalizzare il sito.

Scegliere la velocità di scansione dei contenuti

Search Console consente di impostare la velocità alla quale gli spider del motore di ricerca esaminano i contenuti presenti sul sito. Con un po’ di esperienza o attenendosi alle indicazioni dei più esperti è possibile individuare l’equilibro giusto tra quantità dei contenuti e rapidità di scansione.

Suggerisce i miglioramenti HTML necessari

Search Console possiede una sezione nella quale vengono riportati tutti gli eventuali problemi riscontrati nei contenuti presenti sul sito. Parallelamente, vengono indicati anche i necessari miglioramenti HTML da apportare. Search Console indica le voci che necessitano di un intervento. Cliccando su queste voci, compare l’elenco degli URL nei quali sono stati riscontrati problemi relativi al tag title e alla meta description. Risolvendo tali problemi è possibile migliorare l’esperienza online dell’utente ed il rendimento del sito tra i risultati organici.

Rimozione degli URL errati

Con Search Console è possibile rimuovere gli URL errati o privi di contenuti. Search Console, infatti, permette di creare un file “robots.txt” in cui inserire gli URL da eliminare. Durante quest’operazione è bene fare molta attenzione ed evitare di inserire anche URL fondamentali per il funzionamento del sito, senza i quali è possibile andare incontro a notevoli malfunzionamenti.

Nuovo strumento per l’analisi delle ricerche

Il recente aggiornamento di Search Console ha il merito di aver introdotto alcune funzioni innovative quale l’analisi delle ricerche, uno strumento che prende il posto delle query di ricerca e che semplifica l’analisi dei dati raggruppandoli in maniera da realizzare “viste” differenti (ad esempio i dati provenienti dal sito, il traffico verso un sotto-dominio, etc..).

Share