Comunicazione Integrata: online e offline

Comunicazione Integrata: online e offline

La semplicità della comunicazione integrata

Se prima la strategia marketing era un parola atta a definire una serie di azioni circoscrivibili al mondo analogico, successivamente è stata legata anche al mondo online con tecniche di advertising e posizionamento seo e sem, con l’ottenimento di risultati decisamente migliori rispetto agli anni precedenti. Ma il mondo reale e le esperienze analogiche non sono state sostituite. Si sono semplicemente integrate con quelle online, con le complesse strategie seo e con la comunicazione web. La comunicazione integrata unisce la comunicazione online con la comunicazione offline, coinvolgendo in tal modo molti più potenziali clienti, compreso quell’insieme di persone che non ha ancora voluto sapere nulla o che utilizza poco il mondo dei computers.

Caratteri della comunicazione integrata

La comunicazione integrata nasce con l’idea di combinare i due tipi di comunicazione, cioè la comunicazione online e la comunicazione offline, prevedendo una fase iniziale di analisi del cliente. Il processo di analisi del cliente avviene attraverso alcune fasi, a partire da quello che è definito il momento zero della verità (ZMOT). Quest’ultimo definisce un potenziale cliente che ricerca attraverso il computer un prodotto specifico, senza un’idea precisa né del marchio né delle novità che possono esservi al proposito.

In tal caso, cinque sono le fasi per arrivare all’obiettivo, cioè la fiducia del cliente:

– selezione della domanda (query) che può essere consapevole o latente e definisce la richiesta iniziale del cliente;

– riconnessione con il potenziale cliente che ha abbandonato la pagina, utilizzando tecniche di monitoraggio del traffico web, al fine di ricontattarlo mediante advertising online, che può avvenire anche con e-mail alerts oltre che con i più consueti banner o pop-up;

– selezione della domanda specifica che sarà comprensiva di un marchio o di un brand;

– preparazione degli adeguati sistemi per la conversione;

– definitiva conversione cioè l’azione finale che consente il raggiungimento dell’obiettivo.

La fidelizzazione del cliente: un esempio

A questo punto non resta che usufruire di un tipo di comunicazione offline per indirizzare il cliente ad accendere il computer e utilizzare da lì in poi un tipo di comunicazione online. L’adozione di pieghevoli, quindi depliants o brochures, con al loro interno inserite delle mirate call-to-action, invita il cliente ad arrivare sulla landing page, la destinazione che ci si è prefissati con l’intera operazione. La call-to-action è in genere associata ad un qr-code, il sistema più recente di linkaggio ora conosciuto. In questo modo il traffico viene veicolato verso la l’obiettivo prefissato, attraverso una comunicazione integrata. È fondamentale che la landing page sia nascosta al file robots dei motori di ricerca, mediante un piccolo file.txt da inserire nel sito attraverso l’editor html, così che essa non appaia nei risultati di ricerca senza che il percorso della comunicazione integrata venga bypassato, vanificandone così l’intera strategia di web marketing.

Con questi passaggi il cliente riceve esattamente ciò che cerca e si sente appagato del percorso compiuto, rimanendo coinvolto e di conseguenza fedele al sito raggiunto.
Questo processo analizza il cliente e crea con esso un rapporto di fiducia che è più difficilmente dissolubile, una fiducia che prima era solo possibile creare mediante incontri faccia a faccia. Un metodo complesso per una soluzione semplice ed efficace.

Comunicazione Integrata: online e offline ultima modifica: 2018-08-03T11:17:20+00:00 da andrea salis
2018-08-02T13:15:51+00:00

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?

CHIAMACI ALLO 06 83709819, oppure inserisci la tua email ti ricontatteremo al più presto!
INVIA
close-link
HAI BISOGNO DI AIUTO