airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

Come aprire un sito e-commerce

Come aprire un sito e-commerce

Come aprire un sito e-commerce

Aprire un sito e-commerce, realizzare uno store online, complementare al punto vendita, è diventato un tema di grande attualità che può far comodo a tutti gli esercenti che negli ultimi mesi hanno visto calare in maniera verticale le vendite in negozio. Per sviluppare e progettare un e-commerce è importante affidarsi a un’agenzia: un sito e-commerce deve essere progettato e costruito molto bene, deve essere usabile e sicuro. Inoltre, vendere in rete non è una cosa scontata o sulla quale ci si può improvvisare; un piano di comunicazione e marketing online servono strategicamente ad accompagnare gli utenti nel percorso di conoscenza dell’azienda e del suo negozio online per farli diventare clienti.

Leggi anche: strategia digitale

Aprire un sito e-commerce: da dove iniziare?

 

Prima di fare un sito e-commerce è necessario sbrigare alcune questioni legali e burocratiche, tra cui l’apertura di una partita IVA, l’iscrizione al Registro delle Imprese, la comunicazione di inizio attività e l’apertura delle posizioni assistenziali e contributive. Quindi, sarà il caso di attivare un conto corrente a nome della società titolare. Prima di rivolgersi a un’agenzia web che realizza siti e-commerce, sarà importante contattare un commercialista specializzato, in grado di appianare ogni eventuale intoppo burocratico o fiscale.

 

Focalizzare la propria attenzione sulla User Experience

 

Ciascun sito e-commerce rappresenta l’attività commerciale ad esso collegata. E come ogni attività commerciale che si rispetti, anche il negozio online deve presentarsi bene, in maniera chiara, ordinata, pulita e possibilmente originale. Inoltre, è importante curare la navigazione tra prodotti e cataloghi e ridurre il più possibile i passaggi che costituiscono il check-out. Ogni acquisto deve richiedere un massimo di 3/4 step privi di difficoltà che possono spazientire il cliente e indurlo ad abbandonare il sito e non farvi più ritorno. Chiaramente, l’e-commerce deve essere responsive e quindi adattarsi alla navigazione sui dispositivi mobili. Oggigiorno, buona parte degli utenti conclude i propri acquisti da smartphone; secondo alcune ricerche, nel 2019, il 40% degli acquisti online è stato portato a termine utilizzando un telefono cellulare.

 

Codici o CMS?

 

Una delle questioni più importanti consiste nello scegliere la tipologia di sito e-commerce di cui ci si vuol dotare: scritto in HTML o JavaScript, oppure creato tramite una piattaforma di gestione detta CMS. Chi vuole un e-commerce personalizzato e capace di sbrigare tutte le operazioni desiderate, deve scegliere la prima opzione, più costosa ma anche più performante. Nel secondo caso, invece, si utilizzerà uno dei CMS che sono sempre più completi e professionali. Qualche esempio? Shopify, Magento, WooCommerce e PrestaShop sono senza dubbio le scelte migliori.

 

Curare il marketing di un e-commerce

 

Per attirare clienti e vendere online non basta aprire un sito e-commerce, è necessario raggiungere i propri clienti potenziali e rendere riconoscibile il brand. L’azienda dovrà fare un percorso di comunicazione e fidelizzazione del cliente, lavorare con figure quali il SEO specialist e il social media manager e il campaign manager; questo approccio consente di migliorare il posizionamento del sito sui motori di ricerca, rendere appetibili le proposte del marchio agli utenti potenzialmente interessati su Facebook o Instagram, creare interesse e interazione e promuovere l’attività con le pubblicità online. Pubblicare periodicamente contenuti di valore, creare promozioni per specifici utenti o ricorrenze, gestire al meglio le mail pubblicitarie, realizzare landing page attraenti e creare contenuti interessanti, sono alcune delle attività più importanti in assoluto.

Share