airlogo

AIR Communication Srl si occupa di Comunicazione Integrata e si rivolge a medie e grandi aziende nazionali e internazionali. AIR Communication è in grado di offrire una consulenza completa e personalizzata, fondata sulla capacità di ascoltare, interpretare e tradurre in strategie, servizi e prodotti mirati le esigenze, gli obiettivi di business e i valori del cliente.

+39 06 83709819

Via Aurelia 547 - 00165 Roma

 

5 segni che la tua attività ha bisogno di una strategia digitale

5 segni che la tua attività ha bisogno di una strategia digitale

Chi possiede un sito web ma non ha provveduto a mettere in piedi alcuna strategia digitale sta perdendo ottime opportunità per far crescere la propria attività. Oggigiorno viviamo un’epoca nella quale il web marketing riveste un ruolo fondamentale, se non vitale per le aziende, ma per renderlo funzionale e ottenere benefici, occorre prima di tutto preparare una strategia digitale ben definita. I segnali relativi alla mancanza di una strategia in grado di produrre i suoi frutti in termini di conversioni e vendite sono molti e possono essere riassunti in 5 punti fondamentali. Se uno soltanto di questi dovesse palesarsi, vorrà dire che conviene fermarsi un attimo e impostare un’azione ben calibrata, in grado di condurre finalmente verso i propri obiettivi di mercato.

Chi non sa dove sta andando potrebbe ritrovarsi in alto mare

Esattamente come tutti coloro che intraprendono un viaggio, chi possiede un’azienda prima di partire dovrà realizzare un piano e fissare degli obiettivi precisi. È impossibile partire senza una meta e senza alcun itinerario: ci si ritroverà a vagare inutilmente, sperperando soldi e tempo prezioso. Una strategia di marketing digitale serve a stabilire la strada da percorrere e a fissare le varie tappe che costituiranno il viaggio. Qualora l’obiettivo dovesse essere quello di aumentare del 10% le proprie vendite online, piuttosto che ottenere più follower su Twitter, sarà necessario delineare un piano che conduca dritti al traguardo.

Leggi anche: obiettivi nel web marketing

Non sapere a chi rivolgere le proprie offerte

Chi possiede un buon sito aziendale, pagine social ben curate ed è in grado di offrire servizi o prodotti di buon livello, ma non riesce a centrare gli obiettivi minimi di vendita potrebbe non aver veicolato correttamente la propria offerta. Per raggiungere il pubblico e convincerlo a fidelizzarsi ad un servizio, è necessario innanzitutto individuare il proprio target di riferimento, ovvero quello più sensibile a quel genere di offerta, onde evitare un inutile spreco di energie.

Leggi anche: l’importanza del target nella strategia di marketing

Centrare il proprio target utilizzando tutti gli strumenti a propria disposizione

Chi vuol essere certo di raggiungere il proprio target di riferimento dovrà utilizzare tutti gli strumenti che il web mette a disposizione. Ogni strategia digitale deve includere blog ricchi di contenuti a carattere informativo, pagine social, newsletter, attività SEO e SEM e tutto ciò che permetta di migliorare la visibilità del proprio brand e di raggiungere quanti più lettori possibile.

Leggi anche: inbound marketing

Scoprire che le conversioni pervengono da un’unica fonte

Se la fonte redditizia è soltanto una, vorrà dire che nella propria strategia digitale sono presenti troppi anelli deboli. Se, ad esempio, il traffico proviene soltanto dalle pagine social, sarà opportuno correggere le tecniche SEO impiegate, piuttosto che le proprie attività di pay-per-click. Non è detto, infatti, che chi ha dato inizio ad una campagna pubblicitaria con Adwords riesca a centrare subito i propri obiettivi: gli errori potrebbero dipendere da una scelta sbagliata delle parole chiave utilizzate o da un annuncio privo di informazioni in grado di attirare l’attenzione dei lettori.

Non avere un quadro dei propri miglioramenti nel corso del tempo

Una strategia digitale attenta e ben calibrata passa attraverso la costante misurazione dei risultati ottenuti. Qualsiasi attività di marketing deve essere valutata attraverso il ROI, che corrisponde alla percentuale di ritorno dell’investimento iniziale. Tenere costantemente il conto delle spese sostenute permette di inquadrare con esattezza il grado di redditività delle azioni portate a termine.

Share