10 luoghi comuni sul SEO

10 luoghi comuni sul SEO

Il SEO è l’insieme delle tecniche finalizzate all’ottimizzazione per i motori di ricerca. Con la diffusione di internet, le aziende si sono rivolte ai SEO per posizionarsi su Google nella prima pagina, così da aumentare le visite online e, di conseguenza, le vendite. Oggi sono numerosi i professionisti a cui potersi rivolgere per fare SEO a un sito, alcuni dei quali hanno delle ottime referenze. Nonostante la sua parola ricorra sempre più spesso tra i blog e i siti internet, sono ancora tanti i dubbi che aleggiano su questa disciplina. A seguire la lista dei 10 luoghi comuni sul SEO.

1. Google odia i SEO

Uno dei primi luoghi comuni sul SEO è che il professionista del settore sia in qualche modo mal visto da Google. È vero l’esatto contrario. Nelle sue best practice, infatti, è Google stesso ad affermare come la SEO possa aiutare il posizionamento dei siti.

2. I SEO sono economici

Numerose persone credono che fare SEO a un sito web richieda uno sforzo economico esiguo. In realtà l’attività di SEO è ben remunerata, considerata la sua importanza nella visibilità di un brand nei motori di ricerca.

3. SEO è magia

A volte i SEO vengono paragonati a figure di stregoni 2.0, immaginando dunque che l’arte di ottimizzazione i siti web per i motori di ricerca sia magia e nulla di più. Questo pensiero è diffuso soprattutto tra le persone che hanno una scarsa conoscenza del significato di SEO.

4. SEO = truffa

I SEO, vale a dire i professionisti che permettono a un sito di posizionarsi su Google attraverso l’insieme delle tecniche che sono alla base della SEO, vengono spesso accostati al termine truffa. Questo si verifica quando i clienti non sono soddisfatti del loro lavoro, senza però aspettare i canonici 6/12 mesi durante i quali il motore di ricerca assimila il tutto.

5. I SEO non servono

Secondo una credenza diffusa da più parti, i SEO non sono utili. Molti webmaster si improvvisano SEO senza però avere le necessarie competenze richieste per migliorare l’ottimizzazione di un sito per i motori di ricerca.

6. I SEO non hanno interesse per i social

Uno dei luoghi comuni sul SEO è che il suo compito si limiti unicamente all’aspetto tecnico di un sito, come ad esempio la sua struttura, le keywords e il copywriting. In realtà, quando i SEO analizzano e pianificano una strategia per l’ottimizzazione di un sito, hanno interesse anche per i social, dal momento che sono uno dei fattori utilizzato dall’inbound marketing.

7. La link building è dannosa

Nel corso degli ultimi anni si è diffuso un falso mito, quello secondo cui la link building (l’acquisizione di link in entrata, aspetto cruciale nella SEO) sia dannosa. In realtà, la link building – se fatta bene – rappresenta uno dei fattori più importanti per il posizionamento.

8. I SEO usano trucchi

Si può fare un discorso analogo al punto 3. Chi non conosce come funziona l’ottimizzazione per i motori di ricerca e come fare SEO a un sito web pensa erroneamente che i SEO utilizzino dei trucchi non meglio precisati per aumentare il traffico organico di un sito.

9. I SEO non scelgono le parole chiave

Alcuni clienti credono che la scelta delle parole chiave spetti a loro mentre ai SEO viene lasciato il compito di posizionarle. Tale credenza corrisponde al falso, visto che il lavoro di ricerca delle parole chiave da posizionare è compito esclusivo dei SEO o delle agenzie SEO.

10. Il SEO è morto

L’ultimo dei luoghi comuni sul SEO ripetuto ancora oggi è che il SEO è morto. Il modo di fare SEO è cambiato, rispetto tanti anni fa. Non si tratta più di posizionare solo la keyword. Si parla di intenti di ricerca e traffico qualificato.

10 luoghi comuni sul SEO ultima modifica: 2018-11-29T10:04:45+00:00 da andrea salis
2018-11-23T10:55:15+00:00

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?

CHIAMACI ALLO 06 83709819, oppure inserisci la tua email ti ricontatteremo al più presto!
INVIA
close-link
HAI BISOGNO DI AIUTO